Save the children, in contatto con infanzia svantaggiata

(AGI) - Rho (Milano), 5 mag. - Una struttura di legno e bamboosu uno spazio di 800 mq, destinati gratuitamente, dove e'possibile 'rinascere' con un'altra identita', quella di unbambino di un Paese in via di sviluppo, provare a identificarsicon lui e scoprire cosa succede per fare della consapevolezzala leva della partecipazione al cambiamento. Save the childrenporta l'infanzia svantaggiata di milioni di bambini nel mondo aExpo, rendendone la realta' con installazioni interattive edesperienze sensoriali capaci di far cogliere il devastanteimpatto della malnutrizione, ma anche di svelare le semplicisoluzioni per contrastarla, e soprattutto pensate per lanciareun messaggio preciso: 'Be the change', essere motori delcambiamento per 3 milioni di bambini che ogni anno muoiono percause correlate alla malnutrizione e per i 200 milioni che nesoffrono. "Per far sentire piu' forte la nostra voce e ilnostro appello - ha spiegato il presidente dell'associazione inItalia, Claudio Tesauro - chiederemo a tutti i visitatori difirmare un braccialetto che riproduce quello utilizzato per lenascite, per http://www.nzz.ch/aktuell/startseite/eine-junge-golferin-mit-viel-talent-1.6157640 - http://www.nzz.ch/aktuell/startseite/eine-junge-golferin-mit-viel-talent-1.6157640 - chiedere ai leader mondiali di porre fine a tuttele morti infantili prevenibili entro il 2030 e ci faremoportavoce di questo messaggio consegnando i braccialetti alsegretario http://www.parenting.com/child/behavior - http://www.parenting.com/child/behavior - delle Nazioni Unite Ban Ki-moon a settembre nelcorso di un evento che Save The Children sta organizzando alivello internazionale". All'interno dello spazio, vieneproposta nache la possibilita' di scoprire il 'profumo dellaguerra', un progetto olfattivo creato per il villaggio daOlfaction che evoca a livello olfattivo la tragedia deiconflitti. L'inaugurazione dello spazio, arricchita tra l'altroda una performance al piano di Giovanni Allevi e un reading diAnna Foglietta, e' stata anche l'occasione per Save TheChildren di presentare il suo 61esimo rapporto sullo statodelle madri nel mondo: una classifica sul benesserematerno-infantile relativa a 179 paesi, che quest'anno vede intesta la Norvegia, seguita da Finlandia, Islanda, Danimarca,Svezia, Paesi Bassi, Spagna, Germania, Australia e Belgio. L'Italia si piazza al 12esimo posto per benesserematerno-infantile. (AGI).